venerdì 18 ottobre 2013

Biscotti grano saraceno e frutti rossi



Una delle cose che più mi piace cucinare sono proprio i biscotti e i dolci, oltre al pane con la mia pasta madre. Ma in particolare i biscotti. Ne ho fatti ormai di tutte le versioni e questi, devo dire mi sono piaciuti parecchio. Normalmente li faccio la sera quando Nicola è a letto ed è un mio personale momento di relax e tranquillità. Capita che li faccio anche di giorno con l'aiuto di Nicola ma, ovviamente, è tutta un'altra cosa...farina ovunque, stampini che volano per la cucina, pezzi di pasta cruda che finiscono per qualche strano motivo in bocca a mio figlio, l'uso improprio della rotella che trasformano dei biscotti che dovrebbero essere quadrati in striscioline millimetriche... Sì dai, tutto sommato è divertente! Ma se volete dei biscotti con una forma decente e intatti meglio che li fate da soli! ;-)


Ingredienti:
80 g di farina tipo 2
40 g di farina di mais fioretto
7 cucchiai colmi di grano saraceno soffiato
20 g di mandorle tritate
1 cucchiaio colmo di pinoli
40 g di mirtilli e lamponi secchi
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
1 pizzico di sale
1 cucchiaino scarso di bicarbonato
1 tazzina da caffè di olio evo
4 cucchiai di malto di riso
latte d'avena q.b.
1 cucchiaino di aceto

Procedimento:
In una ciotola mescolare le farine, il grano saraceno, le mandorle, i pinoli, i mirtilli e i lamponi secchi, la vaniglia, il sale e il bicarbonato. Aggiungere poi l'olio evo e il malto e amalgamare bene con le mani. Se dovesse risultare troppo asciutto aggiungere un pò di latte d'avena o altro latte vegetale. Aggiungere anche il cucchiaino di aceto e mescolare bene. Ora infarinate un piano da lavoro e con un mattarello cercate di stendere questo composto un pò granuloso. Con una formina formate i vostri biscotti e trasferiteli su una teglia ricoperta di carta da forno. Fate attenzione perchè questi biscotti sono molto delicati, essendoci tanti pezzi fanno fatica a rimanere interi ma con un pò di delicatezza ce la potete fare. Infornateli e cuoceteli a 180 gradi per circa 15 minuti ma controllateli sempre. Ogni forno ha i suoi tempi.

N.B. Questi biscotti risultano croccanti e un pò lievitati grazie al cucchiaino di bicarbonato e aceto e si sciolgono molto facilmente in una bevanda calda. A me personalmente piacciono di più senza il cucchiaino di aceto perchè rimangono più duri e croccanti ma a mio marito sono piaciuti molto di più così. Scegliete in base ai vostri gusti! ;-)




Nessun commento:

Posta un commento