lunedì 14 luglio 2014

Patè di lenticchie al profumo di mare


Oggi vi propongo una ricettina semplice e che piace a tutti, bimbi compresi. Non sospettano minimamente che dentro questo patè si nascondano delle lenticchie ;-) 
Ottimo da spalmare su del pane fatto in casa o per condire un buon piatto di pasta. L'ingrediente che regala un gusto particolare a questa cremina sono le alghe wakame. Fonte ricchissima di proteine, vitamine, calcio, ferro..un alimento davvero prezioso, come tutti gli altri tipi di alghe, ma purtroppo poco conosciuto in occidente. Sicuramente un alimento che dovrebbe essere più presente sulle nostre tavole.


Ingredienti:
100 g di lenticchie rosse decorticate
1 spicchio d’aglio
2 cucchiaini scarsi di origano
2 cucchiaini di concentrato di pomodoro
1 piccola manciata di alghe wakame secche
1 goccio di salsa di soia
Succo di ½ limone scarso
Sale
Pepe
Olio evo

Procedimento:
Cuociamo le lenticchie in acqua per circa 15/20 minuti finchè non risulteranno cotte. Mettiamo una piccola manciatina di alghe in ammollo in un po' d'acqua per circa 5 minuti. Dopodichè trasferiamo le alghe insieme alle lenticchie in un frullatore, aggiungendo il resto degli ingredienti e aggiungendo anche qualche cucchiaio d'olio evo. Frulliamo il tutto finchè non otterremo una bella cremina densa da spalmare. Se la usiamo per condirci la pasta basterà aggiungere un po' dell'acqua di cottura. 




6 commenti:

  1. Troppo buona...questa cremina è una bontà a tutte le età (ho pure fatto la rima) :D Spero tu sia un po' più serena...un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, è deliziosa spalmata sul pane! Io sto così così, tanti alti e bassi ma prima o poi ne verrò fuori!

      Un abbraccio

      Elimina
  2. Cheffiga! Sembra davvero gustosa..non riesco a immaginare il sapore..non mi resta che provare!
    Un bacio Michy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala Lucrezia, così poi mi darai com'era!

      Un bacio

      Elimina
  3. Ho tutto! E specialmente la wakame che ora ho comprato da un po' ed è li che poveraccia non ha ancora trovato un impiego...ciao buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene dai, allora adesso sai come usarla! ;-)

      A presto

      Elimina