martedì 21 gennaio 2014

Crocchette di miglio al limone


Il miglio ormai lo uso spesso per fare crocchette e polpette. Ha una consistenza che aiuta molto a tenere legati gli ingredienti senza che le polpette si sfaldino durante la cottura. Ed è uno dei modi migliori per gustarlo, secondo il mio gusto, perchè altrimenti qui a casa non lo mangia nessuno. E viste le sue ottime proprietà nutrizionali è bene non farlo mai mancare sulla nostra tavola. 
Queste crocchette sono un ottimo piatto per i vostri bimbi e anche per chi ha eliminato il glutine dalla propria alimentazione.


Ingredienti:
200 g di miglio
1 patata media
1 piccola carota
1 spicchio d’aglio
Sale
Salsa di soia
Peperoncino (facoltativo)
Curry
Origano 
2 cucchiai di semi di sesamo
1 limone
2 cucchiai di farina di riso
olio evo

Procedimento:
Cuocere il miglio con circa il doppio di acqua leggermente salata per 20 minuti o più.Dopodichè lasciarlo riposare coperto nella pentola in modo che si gonfi bene e che sia bello cotto. 
In un'altra pentola cuocere la patata e la carota tagliate a tocchetti finchè non saranno tenere. Lasciar raffreddare il tutto.
Schiacciare con una forchetta la patata e la carota e unirle al miglio, mescolare bene aggiungendo anche lo spicchio d'aglio tritato, il sale, il curry, l'origano, i semi di sesamo, il peperoncino (se piace), la buccia grattugiata del limone e un pò di salsa di soia. Amalgamare bene e aggiungere 2 cucchiai circa di farina di riso per ottenere un composto un pò più compatto. Ora con le mani umide formare delle crocchette, io le ho fatte quadrate stavolta ma va bene qualsiasi forma, e adagiarle su un piatto. Lasciarle riposare in frigo per un paio d'ore. Dopodichè scaldare un pò d'olio evo in una padella e farle dorare leggermente da entrambi i lati. Quando sono pronte versare sopra ogni crocchetta un pò di succo di limone.





42 commenti:

  1. le ho provate già confezionate, giusto per sentire com'erano di gusto e devo dire ottime, perciò mi sono segnata la tua ricetta perchè come sempre fatte in casa sono molto più buone!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Pensa che io non le ho mai viste in giro. Comunque le cose fatte in casa sono sempre le migliori! :-)

      A presto

      Elimina
  2. Che gola, Michela, con quella crosticina! :Q_

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Stranamente le ha mangiate anche il mio Nicola che normalmente le polpette non le mangia! :-)

      Elimina
  3. Buoneeee! Devo provarle assolutamente, peccato che ho finito il miglio :( Lo aggiungo subito alla lista della spesa ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Alice!!! Il miglio ormai in casa mia non manca mai! ;-)

      Elimina
  4. anche io ne faccio di simili, sia in versione estiva che invernale, ( in fondo basta seguire la stagionalita' delle verdurine...) e piacciono sempre un sacco!! carino il blog, pancia permettendo ripassero' di certo!! ciao!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marta, grazie mille che sei passata! Ti faccio tanti auguri per la nuova bimba che verrà!

      A presto ciao ciao

      Elimina
  5. Risposte
    1. Cavolo, mi ero dimenticata del tuo commento! Comunque so che le hai provate e ne hai fatta una tua versione! Complimenti!

      A presto ;-)

      Elimina
  6. mmm scusate l'ignoranza ma il miglio proprio non lo conosco, cioè so solo che è una pianta... dalle foto però lo mangerei lo stesso ahahah Male non fa! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io lo conoscevo fino ad un paio di anni fa! Il miglio è davvero un ottimo alimento per le sue infinite proprietà nutrizionali. Io lo trovo fantastico per farci le polpette perchè lega molto!

      Elimina
  7. Appetitosissime queste crocchette, non vedo l'ora di provare a farle!!! Complimenti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, e sono anche molto semplici! Con il limone poi hanno un tocco in più!

      Elimina
  8. le ho fatte ieri per cena, ottime!!! davvero buonissime!! sei una garanzia, io le ho insaporite con salvia e paprika affumicata non avendo curry e origano, ho anche aggiunto un cucchiaio di lievito alimentare...buone buone buone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie davvero!!! Sei troppo buona!! Avevo proprio bisogno di un pò di complimenti in questa giornata che non è delle migliori! Grazie davvero!

      Elimina
  9. Risposte
    1. ahahahahah, così arrossisco però!!! Ti ringrazio tantissimo!!!

      Un bacio

      Elimina
  10. Sembrano squisite... ma si potranno fare anche al forno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sì, basta mettere un filo d'olio e le inforni ad una temperatura di 200 gradi finchè non avranno formato una leggera crosticina. ;-)

      Elimina
  11. Ho provato a preparare le crocchette, per ora sono in frigo a raffreddare.. però per rendere l'impasto compatto ho dovuto aggiungere alle tue dosi altri 2 cucchiai di farina e due di pangrattato! O_o altrimenti l'imapsto rimaneva sempre umidiccio e non mi si staccava nemmeno dalle mani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, strana questa cosa perchè le hanno provate già tante persone e non hanno avuto problemi. Le prepariamo anche a scuola per i bimbi e vengono sempre senza problemi. Normalmente se il miglio è bello cotto non c'è nemmeno bisogno di aggiungere pangrattato o altro perchè la consistenza è molto compatta e collosa quindi le polpette si formano senza difficoltà. L'unica cosa puo' essere che il miglio non fosse abbastanza cotto. Prova a cuocerlo di più la prossima volta e lascialo riposare nella pentola trascorsi i venti minuti così si gonfia bene.

      a pesto

      Elimina
  12. complimenti e grazie per la ricetta!
    ma i fiocchi di miglio vanno bene lo stesso?
    Grazie per la risposta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao fiore, ti ringrazio! I fiocchi di miglio non penso vadano bene perchè bisognerebbe cambiare tutte le dosi visto che hanno un'altra consistenza. In questa ricetta serve proprio il miglio cotto che ha una consistenza collosa che aiuta proprio a creare le polpette.
      Spero di esserti stata d'aiuto.

      a presto

      Elimina
  13. Provata la ricetta e infornato il tutto in una teglia al forno, ottimo risultato!
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere! Grazie a te che le hai provate! ;-)

      Elimina
  14. Sembrano buonissime! Con queste dosi quante ne vengono circa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao eleonora ti ringrazio! Vengono circa 15 piccole crocchette..poi dipende da quanto le fai grandi. ;-)

      Elimina
  15. Maria Giovanna15 ottobre 2014 11:46

    Ciao, ho provato queste polpette e sono buonissime, ma ho avuto un po' di difficoltà nella cottura: quanto olio serve? devono essere "sommerse" come in una frittura, o come per fare un soffritto? Io ne ho messo poco, e alcune si sono attaccate alla padella (antiaderente) :( . Però erano buonissime! E vorrei rifarle, risolvendo la questione "quanto olio" :). Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Giovanna, sono contenta ti siano piaciute. Di olio ne va poco e in teoria non dovrebbero attaccarsi se hai una buona padella antiaderente. Capitava anche a me con una padella che ormai non era più molto antiaderente. ;-) Comunque le puoi fare anche al forno se preferisci. :-)

      Elimina
  16. Fatte già due volte, con lacune varianti, a seconda di quello che c'era nell'orto e in dispensa. Oggi ci ho mischiato dentro anche il cavolfiore al vapore avanzato dal pranzo e poi una bella manciata di erba cipollina! Con la mayo veg e la senape autoprodotte hanno fanno restare a bocca aperta tutti i partecipanti al mio laboratorio di cucina veg! ;)
    Grazie per la dritta! (Ovviamente ti ho citata come fonte della ricetta e si sono segnati tutti il nome del tuo blog! :) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie mille Vale! Mi fa davvero piacere tu le abbia proposte al tuo laboratorio di cucina e che siano piaciute!
      Grazie mille!

      Un bacione

      Elimina
  17. Appena fatte e le ho trovate buonissime!!!! Secondo te quelle che non ho ancora cotto in padella le posso congelate? Grazie per la splendida ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mi fa davvero piacere ti siano piaciute! Quelle che non hai ancora cotto puoi tranquillamente congelarle, lo faccio anch'io ogni tanto! ;-)

      Elimina
  18. In casa ho farina fioretto posso usarla? Cuocerle al forno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sì puoi usare la farina di mais, regolati tu con l'impasto, a volte non serve nemmeno la farina se il miglio è bello asciutto. E puoi cuocerle tranquillamente in forno con un filo d'olio. ;-)

      Elimina
  19. Ottime!! Sono piaciute anche a mia figlia che oltre a essere onnivora è di gusti difficili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto mi fa piacere! Quando piacciono ai bimbi sono felice il doppio! ;-)

      Elimina
  20. Ma il.miglio lo devo mettere. In acqua fredda.o quando bolle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ileana, il miglio lo metti subito nella pentola e poi aggiungi l'acqua fredda.

      Elimina
  21. Provate sono buonissime. Grazie per le tue ricette. Sono la mia fonte di ispirazione e il mio supporto in cucina. Genny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Genny!!! Sono felice ti siano piaciute!

      Elimina