lunedì 21 luglio 2014

Crostatine di farro alle pesche e lamponi


In questo periodo buio per me, ogni tanto riesco a cancellare i brutti pensieri e a trovare la giusta ispirazione per creare qualche nuovo piatto. E golosa come sono, è più facile per me dedicarmi ai dolci. E d'estate le crostate alla frutta sono tra i miei dolci preferiti. Qui ho voluto fare la versione mini, quindi tante crostatine da poter mangiare tranquillamente con le mani, un'ottima merenda anche per i bimbi.


Ingredienti frolla (circa 10 crostatine)
120 g di farina di farro
40 g farina di riso macinata grossa
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato
50 g di zucchero integrale di canna
1 tazzina da caffè di olio di girasole
Latte d’avena q.b. (o altro latte vegetale)

Ingredienti farcitura:
400 ml latte d’avena
50 g di farina di riso
100 ml sciroppo d’agave
1 pizzico di curcumass
1 pizzico di vaniglia in polvere
Scorza di un limone grattugiata
Pesche 
lamponi

Procedimento:
Cominciamo preparando la crema. In un pentolino versiamo il latte, lo sciroppo d'agave, la curcuma, la vaniglia, la scorza di limone e la farina di riso per ultima. Mescoliamo bene con una frusta e mettiamo sul fuoco. Mescoliamo di tanto in tanto finchè non raggiungerà il bollore, dopodichè continuiamo a mescolare abbassando il fuoco per qualche minuto finchè la nostra crema non risulterà più densa. Spegniamo e lasciamo raffreddare per bene.
Ora prepariamo la frolla. In una ciotola mescoliamo le farine con il pizzico di sale, il bicarbonato e lo zucchero. Aggiungiamo l'olio di girasole e amalgamiamo bene il tutto aggiungendo poco alla volta del latte fino ad ottenere una consistenza bella compatta, leggermente sbriciolosa. Avvolgiamo nella pellicola trasparente e mettiamo in frigo per circa mezz'ora.
Trascorso il tempo, ungiamo leggermente uno stampo da muffins e, prendendo un po' di impasto alla volta, premiamolo con le dita nello stampo formando anche i bordi. Continuiamo così fino ad esaurimento della frolla. Con una forchetta bucherelliamo bene ogni crostatina anche su tutti i bordi per evitare che si gonfino troppo in cottura. Inforniamo a 180 gradi per circa 15/20 minuti. Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente.
Quando sono fredde possiamo farcirle con la crema ormai fredda e decorarle con delle fettine di pesca e dei lamponi e,se vi va, una spolverata di cocco in scaglie.




4 commenti:

  1. Ciao Michela, sono troppo belle queste crostatine: con pastafrolla e frutta fresca fai delle cose meravigliose (e mi riferisco anche alla crostata di fragole di un po' di tempo fa) :-) Non ho mai provato a fare una sorta di crema pasticcera vegan, ma mi ispira un sacco!!! A presto, un bacio :-)
    P.S. Mi dispiace che tu sia giù, spero si risolva presto tutto ciò che ti preoccupa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Manuela!!! Provala la crema vegana, secondo è buonissima e leggera!
      Per il resto, tutto si risolve nella vita, con il tempo le cose si sistemano...

      Un abbraccio

      Elimina
  2. Queste crostatine sono un assaggio di paradiso...bellissime, sane, e senza crudeltà :)
    Ti mando un abbraccio che spero possa sollevarti dai problemi, almeno qualche secondo...;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!!!! E grazie anche per l'abbraccio che fa sempre piacere in questi momenti!

      A presto

      Elimina