mercoledì 19 febbraio 2014

Taralli integrali ai semi di cumino


Io i taralli li ho sempre amati però fatti in casa diventano ancora più buoni, forse per tutto l'amore che ci si mette a farli? In queste preparazioni c'è sempre il mio piccolo aiutante Nicola che si diverte un sacco a mescolare, impastare, pasticciare, creare forme di tutti i tipi... E a proposito di lui voglio raccontarvi una piccola cosa accaduta qualche giorno fa al supermercato, che per me è una cosa grande ed emozionante.

Ci siamo fermati vicino allo scaffale del latte e lui guardava i vari tipi. Ad un certo punto mi dice "Mamma, io non bevo il latte della mucca e delle caprette" indicando due cartoni di latte con raffigurate una mucca e una capretta. Io gli ho detto "Bravo, hai ragione..." E lui "Perchè poi i vitellini restano senza latte e piangono..." 
Non vi dico la gioia e l'emozione che ho provato in quel momento. E mi rendo conto che veramente i bambini apprendono moltissimo e capiscono più di noi adulti cos'è giusto e cos'è sbagliato. Non dobbiamo aver paura a raccontare loro la verità, loro ci sanno stupire.
Ma ora passiamo alla ricetta!

Ingredienti:
250 g di farina integrale
50 g di farina di grano saraceno
Sale q.b.
Semi di cumino 
1 tazzina e mezza di olio evo
1 tazzina e mezza di vino bianco

Procedimento:
Mescolare le farine con il sale e i semi di cumino in una ciotola. Aggiungere l'olio e il vino bianco un pò alla volta per ottenere la giusta consistenza. Amalgamare bene il tutto. Poi prendete un pezzetto del composto e formate un piccolo serpentello che andrete ad arrotolare intorno al vostro dito per poi appoggiarlo su una piastra ricoperta di carta da forno. Continuate così fino ad esaurimento. Fate bollire l'acqua in una pentola e tuffateli pochi alla volta finchè non vengono a galla. Prelevateli e poggiateli di nuovo sulla piastra. Quando avrete finito questo procedimento potete infornarli a 200 gradi per circa 45 minuti ma controllateli comunque. Ottimi in qualsiasi momento della giornata! Si mantengono per giorni in un barattolo con chiusura ermetica.



8 commenti:

  1. Bon! e con questi m'hai dato il colpo di grazia. stravedo per i tarallini e per questi farei follie, più che per tutte le foreste nere del mondo :D li-voglio! col cumino poii!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah...Addirittura? Anche a me piacciono un sacco però amo molto di più i dolci quindi dai, un pò te ne lascio! ;-)

      Elimina
  2. Vado matta per i taralli, ma ho sempre preparato o acquistato taralli classici, al massimo fatti con la farina integrale e/o aromatizzati al peperoncino...con il cumino e il grano saraceno mi stuzzicano un sacco, praticamente una ricetta del sud con i sapori del nord...fantastica :) Un bacione cara Michi :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siete in tanti ad amare i taralli a quanto pare! Come potrebbe essere diversamente? Comunque ho sempre amato i semi di cumino o di finocchio nel pane, tipo quello dell'Alto Adige, e nei taralli ci stanno meravigliosamente! ;-)

      Elimina
  3. l'ho sempre detto io che il tuo Nicola è un grande!troppo forte...senti, io amo i taralli e se ne ho un pacco, finchè non vedo il fondo, non smetto di mangiarli.questi sono veramente super!la forma, e il mix di farine.Qua mi inchino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Valentina! I taralli sono davvero "uno tira l'altro" e ci si può sbizzarrire con varie farine e vari gusti!

      A presto

      Elimina
  4. Buonissimi!! come sempre bravissima!! :)

    RispondiElimina