giovedì 7 novembre 2013

Focaccia con porri e rosmarino


Era da tanto che non pubblicavo qualche ricetta con la mia pasta madre anche perchè la uso spesso per fare la pizza, il pane, le brioches. Quindi ecco qua la focaccia che ci siamo mangiati oggi con tanto porro che io adoro, lo metterei ovunque! E Nicola con la manina ha tirato via tutto il porro per fare cosa? Per mangiarsi la focaccia senza porro penserete voi.....e invece no, si è mangiato tutto il porro ed ha lasciato lì la focaccia! Mah....va a capirlo questo bambino! ;-)


Ingredienti:
150 g di pasta madre rinfrescata la sera prima
500 g di farina tipo 2
olio evo
sale
acqua tiepida q.b.
tanto porro
rosmarino
semola di grano duro

Procedimento:
Sciogliete la pasta madre in una ciotola con un pò d'acqua tiepida. Aggiungete poi la farina, qualche cucchiaio d'olio evo  e acqua tiepida quanto basta per raggiungere una consistenza molto morbida e appiccicosa. Mescolate per un pò con una forchetta e lasciate lì nella ciotola coperta da un canovaccio umido per circa 20 minuti. Trascorso il tempo, riprendete l'impasto e versatelo su un piano da lavoro unto d'olio. Ungetevi anche le mani perchè l'impasto dev'essere molto morbido. Cominciate ad impastare, non troppo, e dopo fate delle pieghe. Schiacciate leggermente l'impasto e prendete un lato alla volta ripiegandolo verso il centro. Ripetete questa operazione per circa 4 volte. Ora mettete a lievitare l'impasto in una ciotola unta d'olio per circa 4 ore (o finchè il volume non sarà quasi raddoppiato) coperto da un canovaccio umido dentro il forno spento. Riprendete l'impasto e versatelo delicatamente su una teglia ricoperta di carta da forno. Con le mani cercate di allargare l'impasto senza schiacciare troppo con le dita ma tirando la pasta dai lati. Cospargete con della semola di grano duro per evitare che si attacchi al canovaccio durante la lievitazione e fate nuovamente lievitare nel forno spento sempre coperta per altre 3 ore circa.
Trascorso il tempo, cospargete la superficie di abbondante porro tagliato sottile e aghi di rosmarino. Infornate a 220 gradi per circa 20/30 minuti ma regolatevi con il vostro forno. 



10 commenti:

  1. Ciao è da un po' di tempo che seguo il tuo blog e volevo farti partecipe di un premio che oggi ti consegno. Se vuoi prenderlo, puoi andare a questo link http://baludelicious.blogspot.it/2013/11/una-bellissima-sorpresa.html
    A presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao BaLu, ti ringrazio, quanto ho un attimo di calma vado a vedere bene di cosa si tratta!

      A presto ciao ciao

      Elimina
  2. Deve essere buonissima! Anche io adoro il porro...la proverò di sicuro!!
    Baci Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era proprio buona!!! Grazie che sei passata da qua!

      Baci

      Elimina
  3. Adooooro la focaccia! Col porro non l'ho mai assaggiata, in giro si trova sempre con la cipolla, comunque buonissima anche quella..e io, invece, a farla ancora non mi ci son mai messa, anche se immagino che soddisfazione mangiarla appena sfornata ancora calda, fatta con le proprie mani. Arriverà anche la fase lievitati, non voglio affrettare niente :)
    Mitico il tuo bimbo! e fantastica la dicitura "tanto porro" tra gli ingredienti!! :D
    un bacio carissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena fatta è tutta un'altra cosa soprattutto se a farla sei stata tu e soprattutto quando ti viene bella soffice come questa perchè, detto tra noi, non è che mi venga sempre bella lievitata come dico io. Comunque questa era proprio buona!
      Nicola è un personaggio, a volte fa o dice cose che non ti aspetti minimamente. Qualche settimana fa avevamo dei cipollotti appena tagliati e lui ha voluto assaggiarli. Insomma, pezzettino dopo pezzettino se li è mangiati!

      Un bacione

      Elimina
  4. no, va bè...sbavo!a quest'ora non posso vedere ste coseeeee....una teglia a domicilio, grazie!

    RispondiElimina
  5. Ciao :) che meraviglia stamattina inciampare nel tuo blog! STUPENDO! un'info :) ma la pm la rinfraschi e la lasci a temperatura ambiente? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello che sei inciampata allora!!! ;-)
      La pasta madre sì la lascio a temperatura ambiente. Di solito la rinfresco la sera e poi la lascio nel forno spento tutta la notte e la mattina impasto.

      Grazie mille dei complimenti!
      A presto

      Elimina